Meteo Natale: dura battaglia tra Atlantico e Russia!

Questo primo mese invernale sta riservando piacevoli sorprese per gli amanti di questa stagione. Diverse occasioni di gelo con occasioni di nevicate fino al piano.
Insomma, un Dicembre assai dinamico ben diverso dalla staticità che solitamente lo ha caratterizzato in questi ultimi anni, relegando i più intensi episodi di freddo a fine stagione.

Anche nei prossimi giorni vi sarà una certa vivacità meteo, con l'Europa teatro di un duro scontro proprio tra due contrapposte figure bariche: il mite e perturbato Atlantico contro il possente e gelido anticiclone Russo-Siberiano.
Anticiclone Russo, la nota figura di alta pressione termica che si origina durante la stagione fredda nelle sconfinate pianure Siberiane, e che saltuariamente si spinge anche verso la Russia Europea apportando le più intense ondate di gelo.

Chi la spunterà?

Dagli ultimi aggiornamenti modellistici sembra che l’Atlantico abbia la meglio sull’avanzata del gelo Russo verso ovest.
Ma non è detta l’ultima parola! Fino a ieri,difatti, i modelli propendevano per una maggiore ingerenza atlantica sul vecchio Continente, con una rimonta anticiclonica calda su tutto il Mediterraneo. In poche parole un Natale molto mite in montagna e nebbioso in pianura.

Oggi ,invece, l’alito gelido dell'anticiclone Russo sembra guadagnare maggiormente strada verso l'Europa centrale, con una discesa di aria gelida dai Paesi Baltici verso i Balcani, proprio in prossimità della vigilia di Natale.

Uno sbuffo molto freddo da Est che lambirebbe anche il nostro Paese e che potrebbe regalarci un Natale freddo ma secco su tutto il Nord e le Adriatiche, più protetto invece il lato Tirrenico.

Insomma un'entusiasmante sfida, vedremo i prossimi giorni chi la spunterà! Seguiteci in tutti gli aggiornamenti!

Nikos Chiodetto
nchiodetto@class.it