Meteo Natale: vince l’Atlantico?

Abbiamo parlato nell'articolo di ieri dello scontro tra due titani nei prossimi giorni sul comparto Europeo: il mite treno correnti Atlantiche contro il gelido anticiclone Russo Siberiano. Due figure bariche così contrapposte tra di loro capaci di portarci dall'umido clima tardo autunnale al rigido clima invernale.

Se ieri l'alta pressione dal cuore gelido aveva molte chance per guadagnare strada verso l'Europa centrale e i Balcani, oggi i modelli di previsioni a lunga scadenza propendono per una maggiore ingerenza atlantica, con gelo relegato solo ai Paesi dell'Europa orientale e alla Russia.

Insomma, sembra sempre più probabile che avremo una temporanea rimonta mite dell'alta pressione in sede mediterranea per l'inizio della prossima settimana con il successivo passaggio di fronti perturbati atlantici al Centro-Nord.
Un Natale quindi variabile sul nostro Paese con il passaggio di nubi e piovaschi sulle regioni centro-settentrionali e valori termici miti al Sud.

E il gelo russo?
Attualmente è visto rimanere più a Est ! Una goccia fredda è prevista in moto, proprio per Natale, dalla Russia europea verso la Bielorussia e l'Ucraina contribuendo a raffreddare ulteriormente queste zone già alle prese con temperature polari e bufere di neve.



Data la grande incertezza, vi consigliamo di seguirci costantemente nei prossimi aggiornamenti!


Nikos Chiodetto
nchiodetto@class.it